Storia di un cespo di lattuga

1

La storia di un semplice cespo di lattuga parte da lontano. Per avere un cespuglio pronto in aprile, è necessario pianificare la produzione già dall'autunno precedente, in quanto prima di ottenere le piantine bisogna pianificare in calendario dei trapianti (diversamente dai frutteti).

Nella coltivazione degli ortaggi, ogni anno si riparte con un campo vuoto, quindi bisogna pensare a cosa e quando piantare, valutando tempi di maturazione e durata in campo. Bisogna valutare anche il fatto che, una volta raccolto il prodotto, va rimpiazzato con nuove piantine: ogni giorno si raccoglie e ogni giorno si piantano nuove piantine per ottenere un nuovo ciclo di produzione.

 

Irrigazione

1

Un aspetto molto importante è quello dell'irrigazione. Tutte le verdure hanno bisogno di una corretta gestione dell'irrigazione, non troppo e non poco. In particolare, le colture appena trapiantate (es gli spinaci) hanno bisogno di bagnature molto frequenti mentre le piantine prossime al raccolto richiedono minori quantità di acqua o, in alcuni casi, quantità maggiori con frequenza di bagnatura più bassa
A differenza di altri tipi di coltivazione, nel caso della coltivazione degli ortaggi, sono presenti in campo simultaneamente diverse tipologie di prodotto con esigenze di irrigazione specifiche, e la configurazione stessa dei campi cambia continuamente, in base alle colture seminate in un dato spazio di tempo.

Di conseguenza, è necessario predisporre un sistema di irrigazione flessibile ed altamente versatile, in grado di adattarsi rapidamente alle reali esigenze delle colture presenti in campo.
Utilizziamo dei sistemi di irrigazione mobili semplici da montare e riconfigurare, che contano oltre 300 rubinetti, e che ogni giorno vengono aperti e chiusi più volte secondo precise regole dettate dalle esigenze delle colture presenti.

E' stato predisposto un sistema sviluppato ad-hoc in grado di pilotare, mediante strumenti informatici, gli attuatori dei singoli rubinetti, in modo da avere sempre un controllo preciso dell'irrigazione. Un grande valore aggiunto, è dato dalla possibilità di pilotare l'intero impianto da remoto, accedendo al sistema con uno smartphone o tablet, mediante Internet. In questo modo è possibile amministrare l'impianto da ogni luogo ed in ogni momento della giornata.

Raccolta

1

Utilizziamo principalmente due tipologie di raccolta:

  • Alcuni prodotti, quali radicchi ed indivie devono essere raccolti in un unico momento e stoccati, poichè in campo potrebbero sovramaturare e non essere più nelle condizioni ottimali in termini di bontà e di conservabilità. Per tale motivo, vengono prelevati grezzi e stoccati in frigorifero per le successive lavorazioni.
  • Altre tipologie di prodotto, come le lattughe, possono essere raccolti, lavorati e confezionati direttamente in campo.


In entrambe i casi, il punto focale è la salvaguardia della freschezza del prodotto: dalla raccolta alla vendita al consumatore finale deve trascorrere il minor tempo possibile, in generale meno di 24 ore.